Pubblicato in: I nostri Digital Story Telling

Il Digital Storytelling

Il digital storytelling è un processo creativo orientato allo sviluppo di una storia personale in formato digitale, in cui si unisce l’arte della narrazione alla tecnologia. L’obiettivo principale è stato quello di mettere in relazione il proprio vissuto con il patrimonio del museo e con i suoi servizi. I ragazzi dell’Istituto Roncalli di Poggibonsi, indirizzo Relazioni Internazionali, e dell’Istituto F.Enriques indirizzo Grafico Pubblicitario,  hanno curato la stesura del testo, il montaggio, lo speakeraggio e la sottotitolazione dei video.

Il Digital Storytelling di Camilla Marzi

Il Digital Storytelling di Giorgia Cappelletti

Il Digital Storytelling di Leonardo Chiti

Il Digital Storytelling di Alessia Di Siervi

Annunci
Pubblicato in: Per i bambini: un libretto per visitare il museo

E’ tempo di BeGo – Le schede didattiche per bambini del Museo Benozzo Gozzoli

Ai ragazzi del gruppo di lavoro ASL “Il Cerchio” dell’anno scolastico 2017/2018 è stato chiesto di realizzare una scheda didattica per rendere fruibile, in autonomia, la vista al museo BeGo per i bambini della Scuola Primaria. Quello che hanno prodotto non è stata una semplice scheda, ma un vera e propria guida per bambini.

A questo link potete scaricare il pdf della prima versione a cui hanno lavorato:
Alessia Caruso, Sara Sieni, Roberta Cerere, Ruben Ramerini, Chiara Vanni, Marjeta Kapplani, Alessio Fucà

E’ tempo di BeGo

A seguito del periodo di sperimentazione del libretto, che è stato messo a disposizione degli utenti, sono emerse alcune criticità. Durante l’anno scolastico 2017/2018 quindi, due nuove studentesse dell’Istituto Enriques di Castelfiorentino, Indirizzo Grafico Pubblicitario, hanno proseguito il lavoro di impaginazione, modificandone la grafica e i contenuti.

A questo link potete scaricare la nuova versione a cui hanno lavorato:
Eliana Mugolieri e Alessia Di Siervi

Play BeGo

 

Pubblicato in: La nostra voce

TEEN FOR CULT.

Noi ragazzi che gestiamo questo blog, sabato 10 giugno alle ore 10.30, al Ridotto del Teatro del popolo, esporremo il nostro progetto di alternanza scuola-lavoro.

Parleremo di un tema attuale, un’esperienza ricca e importante ma da molti ritenuta uno spreco di tempo. Abbiamo progettato, curato e organizzato questo evento per:

  • dimostrare che il nostro percorso è stato formativo, costruttivo ma anche divertente e stimolante mettendo a frutto tutte le competenze acquisite
  • spezzare i pregiudizi che riguardano i musei e i giovani
  • promuovere un approccio all’apprendimento basato sul “fare”
  • valorizzare il ruolo che il museo ricopre sul territorio e all’interno della comunità
  • condividere la nostra esperienza
  • restituire ai nostri istituti il lavoro che abbiamo svolto

Abbiamo scelto un approccio teatralizzato e divertente per riuscire a essere efficaci con un pubblico di nostri coetanei. Tra breve vi racconteremo anche come è andata!

Pubblicato in: Accessibilità

3 voci raccontano “Storie ad Arte”: il progetto del Museo Bego per le persone con Alzheimer

Inizialmente, quando le operatrici hanno accolto gli anziani arrivati al Museo, mi son sentita a disagio perché, non avendo mai partecipato ad un progetto tale, non sapevo come relazionarmi con loro. Fortunatamente, mi è capitato di conoscere una donna anziana che era tra tutti la più arzilla, vivace e soprattutto chiaccherona, il che mi ha permesso di sciogliermi un pochino. Durante lo svolgimento del progetto sono rimasta quasi ipnotizzata da queste persone, le loro parole e i loro pensieri si sono impressi nella mia mente al punto tale che i loro ragionamenti, talvolta illogici, riuscivano a prendermi ed affascinarmi. Continua a leggere “3 voci raccontano “Storie ad Arte”: il progetto del Museo Bego per le persone con Alzheimer”

Pubblicato in: Didattica

Sulle orme di Benozzo. Campus settembrino del Museo Bego

Il 5, il 6 e il 7 settembre 2016, si è svolto al Be-Go il Campus Museale per bambini. E’ stata un’esperienza ricca di emozioni.

Prima di tutto abbiamo provato un vero orario lavorativo di 8 ore, con un’ora di pausa pranzo. La mattina ci siamo calati nei panni di organizzatori, preparando le attività dei bambini per rendere il lavoro il più facile e veloce possibile. Non eravamo mai stati così tanto tempo a contatto con i bambini, ciò ci ha aiutato a capire come pensano e a come comportarci con loro. Siamo fieri di essere stati un punto di riferimento, sia nei lavori svolti che nei restanti momenti della giornata. Oltre ad essere stata un’esperienza lavorativa, è stata anche molto educativa, per i bimbi e per noi tirocinanti che stiamo entrando nel mondo del lavoro.

Continua a leggere “Sulle orme di Benozzo. Campus settembrino del Museo Bego”