Il patrimonio

Visitare il Museo Benozzo Gozzoli di Castelfiorentino significa vivere un’esperienza che arricchisce, coinvolge e appaga perché restituisce allo spettatore il ruolo di protagonista attivo sempre al centro del percorso museale. Il moderno edificio, rivestito in cotto e situato nel cuore della cittadina di Castelfiorentino, pensato appositamente per divenire la casa ideale di Benozzo Gozzoli, ospita gli affreschi realizzati dal celebre pittore del Rinascimento fiorentino per i tabernacoli viari della Madonna della Tosse e per quello intitolato alla Visitazione. Attraverso la narrazione, gli affreschi guidano il visitatore a scoprire uno spazio ricco di sorprese visive, auditive e tattili e dispiegano i loro contenuti in un racconto non più solo da leggere ma da vivere.

Foto del Tabernacolo della Visitazione visto dal basso
Il Tabernacolo della Visitazione di Benozzo Gozzoli

Entrando si è immediatamente attratti dall’imponente tabernacolo della Visitazione (1491), alto oltre sei metri, che Benozzo Gozzoli e i figli Francesco e Alesso, affrescarono con le storie della Vergine e dei suo genitori, Anna e Gioacchino. Seguendo in senso orario l’ordine delle scene, si salgono le scale che conducono al soppalco dal quale si può godere di una straordinaria veduta ravvicinata dell’opera e dei raffinati dettagli pittorici. Il secondo piano è quindi dedicato al tabernacolo della Madonna della Tosse (1484), proveniente dalla piccola cappella viaria situata sul tracciato di fondovalle dell’antica Via Francigena, dove si portavano i bambini malati di pertosse per chiedere alla Vergine la grazia di guarirli. Qui, le rassicuranti immagini di Maria, Gesù e dei Santi conservano ancora intatta la loro bellezza e la loro sacralità. Prima di terminare la visita, alcune postazioni multimediali invitano ad approfondire i dettagli degli affreschi o a scoprire di più sulla vita e le altre opere realizzate da Benozzo Gozzoli. Tutto il percorso è fruibile in italiano e inglese.

Il Museo è completamente accessibile a disabilità fisiche e sensoriali, possiede un percorso di esplorazione tattile fruibile da chiunque in autonomia e organizza inoltre:
– visite guidate in Italiano e Inglese
– visite tattili per adulti e bambini
– laboratori per famiglie
– incontri e laboratori mensili per persone con Alzheimer e chi se ne prende cura
– laboratori e visite guidate animate con gruppi scolastici di ogni ordine e grado.

Foto Ruben Ramerini©

Fotografia di un affresco del museo Benozzo Gozzoli di Castelfiorentino
Tabernacolo della Visitazione – L’incontro di Gioacchino e Anna alla porta Aurea
Il Tabernacolo della Visitazione visto dal basso
Il Tabernacolo della Visitazione di Benozzo Gozzoli
Primo piano del busto in terracotta di Benozzo Gozzoli realizzato da Giovanni Fiaschi
Il busto tattile in terracotta di Benozzo Gozzoli realizzato dal ceramista Giovanni Fiaschi
Annunci